giovedì 29 settembre 2011

*QUANDO LA POVERTÀ TI COSTRINGE A...*


10 minuti di sesso con una minorenne costano poco meno di 1 euro. E anzi, “10 minuti di sesso a soli 1.99 reais” è proprio lo slogan con cui vecchi edifici fatiscenti del centro propongono agli impiegati una pausa lavoro a luci rosse.
La realtà delle donne di strada in Brasile comincia presto. Prestissimo. Già a 6 anni, se sei nata in uno di quelle favelas dove da decenni non batte il sole, si può essere schiavi del crack, la nuova droga dei poveri: 2 reais per 2 spinelli. E sei già dentro per sempre.
Lungo la linea del treno, nei pressi della Central do Brasil, vivono ladruncoli, travestiti in erba, spacciatori e anche baby-confezionatori di droga per 50 reais al mese, prostitute, trafficanti e sfruttatori. Un mondo che cresce a dismisura alla luce del giorno.
Rio si prepara alle Olimpiadi del 2016, e prima ancora ai Mondiali del 2014, mandano i carriarmati in favela per stanare e costringere all’evacuazione i narcotrafficanti, ma non ha iniziative altrettanto forti per combattere il traffico di esseri umani e lo sfruttamento sessuale delle minorenni.
Su questo è stato faticosamente costruito il Programma La Strada delle bambine per cui lavora oggi una rete di associazioni specializzate nel lavoro di strada, alla rieducazione delle giovani prostitute, nell’assistenza legale alle vittime del traffico, alla sensibilizzazione dei più piccoli nelle scuole.
Il progetto “La strada delle Bambine” è sostenuto dalla Ong“ProgettoMondo Mlal”, nata a Verona nel 1966, e promuove attività indirizzate a bambine e ragazze in condizioni di marginalità e a rischio di coinvolgimento nei fenomeni di prostituzione nell’area metropolitana della Grande Rio, affinchè possano inserirsi nel tessuto urbano con una professionalità tale da impedire loro di ricadere vittime del mondo dello sfruttamento sessuale.
Lo Stato di Rio è considerato il secondo Stato al mondo per denunce di abusi e sfruttamento sessuale di bambini e adolescenti (aumentate del 57,9%).
Per contribuire a riportare luce nel buio di tante piccole esistenze, Adotta 1 favela brasiliana con l’associazione ProgettoMondo Mlal.
Donazioni su Banca Popolare Etica Iban IT 66 G 05018 12101 000000512855
Progetto La Strada delle bambine – Rio de Janeiro, Brasile -
Videotestimonianza della cooperante a Rio de Janeiro, Enrica Carnevali
http://www.gaiacichiama.it/2011/01/04/quanto-vale-1-bambiba-di-favela/

*********************************************************
su RAI 3 sto vedendo un servizio molto raccapricciante sul PROBLEMA DELLA POVERTÀ DI BAMBINE CHE DEVONO CRESCER TROPPO PRESTO PER PROSTITUIRSI PER POTER MANGIARE E MAGARI AIUTARE LA FAMIGLIA. QUANDO LA FAME E LA MANCANZA DI TUTTO TI COSTRINGERE A VENDERE IL PROPRIO CORPO È DAVVERO ANCORA GIUSTIFICATO!!!
VIVONO NELLA MISERIA PIÙ TOTALE :((
e se restano incinte di un uomo, lui poi le abbandona e sono ancora più obbligate a fare "il mestiere" oltre che a denigrarle sempre di più. UNA VERA SCHIFEZZA.
Ho pure visto un bambino che piangeva perchè la sua mamma doveva andare via a "lavorare" e lui restava solo; bambini che non hanno NULLA.

*Sarà VERO, sarà FALSO, si vedrà...*

http://www.dichesegnosei.it


OROSCOPO DI OTTOBRE

Pesci

Marte in Leone non vi è congeniale, e nemmeno il Sole e Venere in Bilancia. Sempre meglio, però, di quando erano in Vergine in opposizione.

I Pesci sanno guardare al bicchiere mezzo pieno anche se lo vorrebbero straripante.
Presto quel momento, arriverà... in amore migliora a metà ottobre, ma per le buone notizie si dovrà attendere novembre..
*******************************************************************

ANCHE QUESTO ANNO CHE STA PER FINIRE NON È STATO DEI PIÙ FACILI E SPESSO DI GRANDI SACRIFICI IN OGNI COSA (dopo anni pieni di difficoltà).
Speriamo almeno in una fine migliore per un inizio più scoppiettante del 2012.....ME LO MERITO DAVVERO :)

(peccato io, pur avendo SIA SOLE CHE MARTE NEL MIO SEGNO, non vedo quasi mai il bicchiere mezzo pieno..forse è stata la VITA DURA a cambiarmi o forse x certe cose son più "vergine" come il mio ascendente!!) 


venerdì 23 settembre 2011

*Finalmente sul mio PROFILO...*

..ho capito come fare per inserire pubblicamente il mio indirizzo gmail...(non cambierà più di tanto per chi vuole comunicare con me), blog a parte, ma non capivo perchè da me (da altri SI), appariva la mail........
ANCHE SE MI DAVA ERRORE ALLA FINE IL PROFILO LO SALVAVA..(anche se, non so perchè, ogni tanto ritornava la foto cancellata e con il punto esclamativo..cmq non credo dipenda da questo fatto ma ora è di nuovo OK :))

di Beppe Beppetti

sabato 17 settembre 2011

*OCCHI E ORECCHIE APERTE PER DENUNCIARE (GRANDE RICOMPENSA)!!*


Avvelenatore dei cani a Biasca


SCATTA LA TAGLIA DI MILLE FRANCHI PER CHI AIUTA LA SPAB E LA POLIZIA.
La Protezione animali di Bellinzona ha raccolto i dati essenziali e inoltrerà a giorni una denuncia penale contro ignoti per l’avvelenamento di cani ma anche per aver messo in pericolo la vita altrui usando, come si teme, del cianuro.

Dopo che in data 05 settembre 2011, il Procuratore Pubblico Valentina Tuoni ha emesso un decreto di sospensione in merito alla denuncia per violazione della Legge federale sulla protezione degli animali, inoltrata dal proprietario di uno dei cani avvelenati a Biasca lo scorso 10 e 20 luglio, vi è un senso d’impotenza fra i molti proprietari della regione che temono per i loro amici a quattro zampe.
La polizia, non è riuscita a trovare il colpevole e si teme che questa persona  irresponsabile possa continuare nel suo crudele operato.
Non è dato sapere se si tratta sempre dello stesso soggetto, sta di fatto che gli avvelenamenti si susseguono dal 2005 con i primi casi. Il 15  luglio 2007, sono stati avvelenati tre Border collie, morti in pochi minuti. Sul posto erano intervenuti il presidente della Spab e un veterinario. Quest’ultimo aveva espresso il dubbio parlando per la prima volta di cianuro, con considerazioni mediche che però non erano state confermate da un’autopsia che non era stata fatta.
Quella denuncia è ancora sospesa in quanto la polizia non aveva scoperto il colpevole.
Ora ci risiamo, con avvelenamenti – per i quali la Spab sta ricostruendo l’accaduto – che sarebbero avvenuti in data 10, 18 , 20 e 21 luglio 2011.
In uno degli ultimi casi è intervenuto un altro veterinario che ha consegnato alla polizia un boccone contenente la fiala di veleno.
Il pericolo è molto serio e potrebbe scapparci il morto non solo fra i cani e i predatori del bosco, bensì fra le persone che dovessero anche solo annusarne il contenuto.
Si tratta di un prodotto praticamente impossibile da trovare in Svizzera e che un tempo veniva usato da alcuni cacciatori con permesso speciale, per la caccia a quelli che erroneamente erano definiti animali nocivi. La polizia sta indagando ma ha bisogno d’aiuto, quell’aiuto che può venire da chi forse sa e non parla.
Il Servizio giuridico della Spab, composto da tre legalii fra i quali Filippo Gianoni, che supplisce alla mancanza di un avvocato ufficiale degli animali, s’incaricherà della denuncia.    

La Protezione animali di Bellinzona ha dunque deciso ieri sera di porre la taglia citata, una ricompensa per coloro che forniranno indicazioni utili a risolvere questa situazione che arrischia di trasformarsi in tragedia.
Chi volesse aumentare la taglia, può effettuare un versamento sul conto 65-5760-9 della Protezione animali di Bellinzona con la scritta: “per i cani di Biasca”. Le eventuali modifiche dell’importo originale verranno pubblicate sui Media.
 

venerdì 16 settembre 2011

*.E V I T A il RANDAGISMO, ADOTTA UN TROVATELLO.*


TICINO
Tigro, un micio speciale e tanti randagini che aspettano una casa

www.gar-ti.ch il nostro sito internet per conoscere meglio i nostri randagini

di GAR - Gruppo Aiuto Randagi (Ticino)


http://www.tio.ch/iTio/News/649353/Tigro-un-micio-speciale-e-tanti-randagini-che-aspettano-una-casa


Cari A-mici,
Ricordiamo sempre la grande importanza della sterilizzazione dei nostri animali domestici, per mantenerli in salute e aiutarci a contenere il randagismo.

Anche in Canton Ticino ci sono i gatti randagi... Tanti! Abbiamo diversi cuccioli stupendi, sani, vaccinati e molto socievoli che cercano una nuova casa per la vita. Molti altri aspettano sul territorio una possibilità...
Venite a conoscere Tigro, il micio ipovedente dalle mille risorse. Dolcissimo, adora  il  contatto umano. È totalmente indipendente ed è molto pulito. Cerca una casa  senza   altri gatti (non ne sopporta la sola presenza) e cerchiamo una famiglia o  persone che non lavorino a tempo pieno.

Poi ci sono Banjo, Benito, Amber e altri...


Non comprare animali, adotta un trovatello!


Per info e adozione:
GAR - Gruppo Aiuto Randagi
www.gar-ti.ch

gruppoaiutorandagi@gmail.com

079/882.08.32 (dalle 18.00 alle 21.00)

giovedì 15 settembre 2011

*DANIEL POWTER, Besto of Me...& other*

video
video
video

DPM10.jpg
..chi non ha mai sentito, neppure per caso, la canzone BAD DAY, tormentone del 2005 e anni seguenti alla radio o su internet? 
Nessuno lo può dire credo, indipendentemente dai gusti.

A me, DA SUBITO, questo artista ha dato molto..la ascoltavo e riascoltavo non conoscendone il testo (sapevo cosa significa il titolo), ma mi importava la melodia..; a distanza di anni ho scoperto il significato pure profondo di quel testo che riascolto ancora e, con piacere, ho scoperto e trovato altri BRANI MOLTO BELLI DI QUELL'ALBUM E DI ALTRI e ho pure visto che pure nel 2010 ha prodotto altro materiale...

FRA I VARI VIDEOCLIPS E CANZONI PER ME PIÙ BELLE LASCIO QUESTI TRE ;)


*Quando si dice sei piccolo, cosa MAI vuoi fare :P*


*Cambi troppo spesso LE TUE PAROLE caro Sindaco...*



http://www.tio.ch/Ticino/News/649536/Giudici-Lugano-l-hanno-gia-distrutta-negli-anni--60
Notizia del 15/09/2011 - 10:58
Letto  1291  volte





LUGANO
Giudici: "Lugano l'hanno già distrutta negli anni '60"


Il sindaco si esprime sulle battaglie a salvaguardia degli edifici storici


LUGANO - La Città ormai è distrutta, è inutile fare battaglia per ogni piccola casetta da demolire. Questo, in sintesi, il Giudici-pensiero espresso oggi tramite un'intervista al GdP.
Il sindaco-architetto sostiene che i veri monumenti di Lugano sono andati già tutti distrutti negli anni '60 e '70. A sostegno di questa sua opinione fa riferimento al Majestic, al Grand Hotel, all'Odeon, alle caserme e alla farmaceutica al ferro di cavallo.
Oggi si farebbe battaglie per ogni singola casetta, quando il vero patrimonio è andato ormai perso da tempo. E il rischio di queste battaglie è che si rivelino troppo pesanti dal profilo economico.
Nella sua intervista, Giorgio Giudici parla inoltre dell'idea di creare due porte d'entrata della città, caratterizzate da immagini nuove. Una a nord nel nuovo quartiere di Cornaredo, che il sindaco spera si concretizzi in verticale, quindi con dei grattacieli, l'altra sul Pian Scairolo.
"Dobbiamo dare un senso di città e non semplicemente di omogeneità" afferma Giudici. "Tutti elogiano Lugano e ci dicono quanto sia bella con le sue montagne, il verde, la natura, il lago. Ma noi ticinesi siamo capaci di distruggere ciò che di straordinario abbiamo. E' il nostro autolesionismo: invidie, sottigliezze, sgambetti e critiche."

domenica 11 settembre 2011

*NEL GIORNO DEL DOLORE DI QUEL CHE FU 10 ANNI ORSONO, CERTI UOMINI NON IMPARANO MAI!!!*




STATI UNITI
Terrorismo, minacce sulla pagina facebook della Casa Bianca 



http://www.tio.ch/Estero/News/648958/Terrorismo-minacce-sulla-pagina-facebook-della-Casa-Bianca



NEW YORK - Messaggi di minacce sono stati scritti sulla pagina Fecebook della Casa Bianca nel giorno del decimo anniversario degli attacchi di al Qaida all'America.
"Torneremo Usa. Un giorno solo 11/9/2011", è scritto in un messaggio in cui compare anche una foto di Osama Bin Laden.
Il messaggio sembra riferirsi agli attacchi dell'11 settembre, seppure nella consuetudine americana si usi indicare prima il mese, poi il giorno e poi l'anno, e quindi 11/9/2011 vuol dire 9 novembre 2011. In un altro messaggio, sempre in inglese e dallo stesso autore, è scritto: "Verremo da te prestoooo Casa Bianca". E ancora, in un altro: "torneremo 11/9/2011 per uccidervi tutti".


NON BISOGNA DIMENTICARE..........
tante famiglie sono ancora
OGGI DISTRUTTE DAL DOLORE!!
11 settembre 2001-2011


sabato 10 settembre 2011

*SOSTENETE LA PETIZIONE CONTRO LA VIVISEZIONE E IN PARTICOLARE A SCOPI COSMETICI!!*

QUATRE PATTES
(ho trovato questo BEL SITO che è pure SVIZZERO ma in FRANCESE non c'era la PETIZIONE)
basta solo firmare e dare i propri dati (ev. indirizzo mail) e nazionalità:
CLICCARE QUI

https://www.secureconnect.at/4-pfoten.de/petition/110302/index.php

Bisher unterzeichnete Petitionen: 16088

toppic

Aufruf an die Entscheidungsträger der EU, das Tierversuchsverbot für Kosmetika aufrechtzuerhalten

Tierversuche zum Testen von Kosmetika wurden innerhalb der EU am 11. März 2009 verboten. Das zugesagte endgültige Verkaufsverbot muss jedoch 2013 umgesetzt werden, da das Verbot von 2009 sonst bedeutungslos wird: Kosmetikfirmen testen ihre Inhaltsstoffe einfach außerhalb der EU und importieren sie zum Verkauf anschließend wieder. Da das geplante Verbot sich auf den Verkauf sämtlicher Inhaltsstoffe von Kosmetika bezieht, die außerhalb der EU getestet wurden, wird es sich auch positiv in Richtung eines weltweiten Verbots von Tierversuchen zum Testen von Kosmetika auswirken.

Die Entscheidung, ob das Verbot pünktlich durchgesetzt wird, steht unmittelbar bevor. Deshalb ist schnelles Handeln erforderlich. Eine Verzögerung ist wahrscheinlich, wenn festgestellt wird, dass alternative Testmethoden nicht rechtzeitig entwickelt und anerkannt worden sind. Weitere Tierversuche zum Testen von Kosmetika sind durch nichts zu rechtfertigen. Außerdem werden bereits tausende von Inhaltsstoffen gefahrlos am Menschen angewendet und sind zum Gebrauch freigegeben.

Wir, die Unterzeichner, rufen als Bürger der Europäischen Union dazu auf, dass unsere Entscheidungsträger das Verbot gegen den Verkauf von an Tieren getesteten Kosmetika innerhalb der EU befürworten und rechtzeitig zum 11. März 2013 vollständig umsetzen.

Die immensen Schmerzen und Leiden, die Tieren zum Herstellen von Kosmetika zugefügt werden, sind unmoralisch, nicht hinnehmbar und unnötig.

Als Bürger und Verbraucher der EU werden wir ausschließlich Produkte kaufen, die ethisch vertretbar sind und möchten, dass an Tieren getestete Kosmetika aus unseren Regalen verbannt werden.

Bitte halten Sie Ihr Versprechen und verbieten Sie an Tieren getestete Kosmetika ab 2013.



Meine Daten:
(* Feld muss ausgefüllt werden)

Anrede:*
Titel:*
Vorname:* Nachname:*
Straße:* PLZ:*
Ort:* E-Mail:*
Land:*
Ja, ich möchte regelmäßig Infos über Projekte und Kampagnen von VIER PFOTEN per E-Mail erhalten.


*perchè fare i GENITORI è il MESTIERE più DIFFICILE*


...dedicato a tutti i Genitori e ai loro figli



..è un percorso "irto" di ostacoli...
bisognerebbe solo camminare assieme,
fianco a fianco per capirsi davvero
e sentirsi degni di essere o figli o genitori
(crescerli con educazione ma tanto affetto con le dovute regole) 

venerdì 9 settembre 2011

*Chissà che UN GIORNO QUALCOSA SI MUOVA DAVVERO DI PIÙ NELLE COSCIENZE degli UOMINI!!!*


http://www.youtube.com/watch?v=EtULtThrsQE

Liberati dal laboratorio, gli scimpanzè scoprono la luce del sole

(5 settembre 2011)

Non trattengono la propria felicità questi dieci scimpanzè, che vedono per la prima volta la luce del sole dopo anni vissuti nel chiuso di un laboratorio. Ora sono al Gut Aiderbichl animal Sanctuary, in Austria vicino a Salisburgo e per loro comincia una nuova vita. Alfred, David, Xsara e i loro compagni,  dopo un comprensibile smarrimento iniziale, si lasciano andare a manifestazioni di gioia. Il filmato, oltre che essere un momento commovente, potrebbe rappresentare anche un interessante documento scientifico per studiare le reazioni emotive dei primati a stimoli eccezionali. 

giovedì 8 settembre 2011

*BARBARIE, CRUDELTÀ & Co....*

http://www.spab.ch/avvenimenti/view.php?quale=913&mo=1


Gattina decapitata a Cadenazzo

CADENAZZO
Grave atto di crudeltà. Mozzata la testa a un gatto.
Sconcerto e incredulità per il proprietario di una gattina affettuosa e che non si allontanava mai da casa, quando al mattino - due ore dopo averla lasciata uscire in giardino – l’ha ritrovata decapitata con il corpo deposto fra i filari del vigneto.
Dal certificato veterinario, risulta come la testa sia stata recisa con un oggetto tagliente, opera dell’uomo.
Sul posto si è recata la Protezione animali di Bellinzona che unitamente al proprietario ha inoltrato denuncia penale contro ignoti al Ministero pubblico,  per violazione della Legge federale sulla protezione degli animali.
Nella foto la gattina bianca e nera in giardino.